i-magnifici-sette


Articoli di Carlo Caccia

11 gen 2011, di Carlo Caccia

I magnifici sette

MUGS STUMP AWARD 2011: ECCO I VINCITORI

Cosa racconteremo nel 2011? Di chi parleremo? Ossia: cosa combineranno le stelle dell’alpinismo nei prossimi dodici mesi? Sette progetti sono già alla luce del sole, annunciati nei giorni scorsi quali vincitori del Mugs Stump Award: il premio che dal 1993, sostenendo economicamente spedizioni leggere, ricorda il grande alpinista americano tragicamente scomparso in Alaska nel maggio 1992.
Come nel 2010, un contributo è andato innanzitutto a Colin Haley e Bjørn-Eivind Årtun: l’americano e il norvegese che, dopo lo splendido successo del giugno scorso sulla
parete sud-est del Mount Foraker, in Alaska, questa volta puntano alla salita in stile alpino dell’inviolata (e intentata) parete nord dell’Ogre II (6960 m, Karakorum, Pakistan).
Ecco poi Kyle Dempster e Kelly Cordes: anche loro si recheranno in Pakistan (continua…)

23 dic 2010, di Carlo Caccia

Davide e Golia

23 DICEMBRE 2001: UN PICCOLO UOMO, AL LIMITE DELLA VITA, SI INGINOCCHIA IN VETTA AL SUO SOGNO. HA SOFFERTO, RISCHIATO, GIOCATO IL TUTTO PER TUTTO. MA ALLA FINE CE L’HA FATTA: HA SCONFITTO IL GIGANTE, HA SALITO DA SOLO, IN INVERNO, LA SUA PARETE NORD. DA QUEL GIORNO SONO PASSATI NOVE ANNI MA IL GELIDO RICORDO DELL’AGNER, DEI 1500 METRI DELLA VIA JORI, BRUCIA ANCORA NEL CUORE DI IVO FERRARI

Le montagne sono macchine che generano storie: un capitolo alla volta, con logica qualche volta strana ma sempre affascinante. E umana, soprattutto, perché i protagonisti di quelle vicende hanno nomi e cognomi: sono come Davide a tu per tu con Golia. Storie umane, già, qualche volta esaltate e qualche volta dimenticate, giustamente o no, in entrambi i casi. Storie che puoi raccontare a suon di ricerche d’archivio (continua…)

21 dic 2010, di Carlo Caccia

Help Jim Bridwell

Jim Bridwell ha ancora bisogno di aiuto. A poco più di due anni dalla creazione del comitato “Help Jim Bridwell” e dal primo appello per la raccolta di fondi a favore del grande alpinista americano, Giovanni Groaz (fondatore del comitato, registrato presso l’Anagrafe tributaria del Ministero delle Finanze con codice fiscale 9608136022) ha diffuso un comunicato sulla situazione di Jim che, come noto, ha perso la sua casa a Palm Springs (l’abitazione è stata messa all’asta e venduta) e inoltre, per i suoi problemi di salute, non riesce più ad arrampicare se non sporadicamente su brevi, facili itinerari. Per mantenersi in qualche modo, in mancanza di un lavoro, Jim sta vendendo tutte le sue foto, tutti i suoi libri e tutta la sua attrezzatura alpinistica. Il comitato “Help Jim Bridwell”, grazie alla generosità degli appassionati italiani, ha finora ricevuto 5000 dollari, già inviati a Jim. La raccolta di fondi però non si ferma: proseguirà fino al 30 aprile 2011 e sarà seguita da un resoconto pubblico. (continua…)

17 dic 2010, di Carlo Caccia

Inverno

L’inverno non ammette mezze misure: vuole tutto per sé. O si è con lui, o si è contro di lui. O lo si attende con trepidazione, o non si vede l’ora che se ne vada. E in fondo è roba per gente strana, che più che arrampicare ama tribolare. Personaggi particolari, sì, che nelle tribolazioni scorgono (e come fanno?) la poesia; che a guardare una parete incrostata di neve pensano che sarebbe bello cacciarsi un po’ nei pasticci e sentirsi così più vivi che mai. Non marionette che vagano a zonzo, tirate in giro dal carrello, per il centro commerciale di turno. Retorica? Bah, forse. La verità, in ogni caso, è che l’inverno non è posto per burattini e per goderlo come si deve, oltre che matti, bisogna essere preparati. Un’altra cosa: il signore del freddo non è soltanto una faccenda da calendario. O meglio: se l’inverno degli astronomi comincia, di solito, il 21 dicembre (quest’anno, in Italia, il sipario si aprirà il 22, poco dopo la mezzanotte), quello dei meteorologi è una cosa un po’ diversa, che arriva e finisce con tre settimane di anticipo. Ecco quindi una domanda pestifera: la seconda “regola” (continua…)

14 dic 2010, di Carlo Caccia

Sulla montagna dei missili

PATAGONIA: IL 27 NOVEMBRE 2010, PER LA VIA EXOCET SULLA PARETE EST, COLIN HALEY HA MESSO A SEGNO LA PRIMA SOLITARIA ASSOLUTA DEL CERRO STANDHARDT (2730 m)

Dopo essere salito lassù in buona compagnia – prima con Maxime Turgeon e poi con Rolando Garibotti in occasione della traversata del gruppo del Cerro Torre -, Colin Haley ha raggiunto in solitaria la vetta del Cerro Standhardt (2730 m). E anche questa volta, per la precisione il 27 novembre scorso, il giovane talento americano ha scelto la classica via Exocet sulla parete est: il non facile (500 m, VI+ e WI5/6 a seconda delle condizioni) itinerario per il quale, il 29 gennaio 1988, i suoi connazionali Jim Bridwell, Jay Smith e Greg Smith firmarono la prima ascensione assoluta della montagna (dopo il notevole tentativo, fino alla base del fungo sommitale, effettuato tra il 9 e il 10 febbraio 1977 (continua…)

10 dic 2010, di Carlo Caccia

La regina, la strega e l’alpinista incantato

Qualche volta anche i più forti cadono: senza speranza, come dei frutti maturi. Cadono nel vuoto, per le più svariate ragioni, oppure da qualche altra parte… ma dove? Un po’ di pazienza, amici lettori, e lo saprete. Anche a Ivo Ferrari, l’orobico senza macchia e senza paura, quello delle solitarie e delle invernali, è capitato di cadere. La prima volta, se non ricordiamo male, sulla “sua” Presolana: forse sulla parete nord, non lo sappiamo. In un’altra occasione, invece, il mitico Ivo è riuscito a cascare prima ancora di mettere le mani sulla roccia: ha perso la testa, non ha capito più niente e… bum! Così, quel giorno, niente Presolana, niente parete nord: un incidente di quelli seri, che ha messo k.o. il nostro eroe senza che lui potesse opporre la minima resistenza. L’“Orso delle Pale”, quella volta, ha perso in un secondo tutta la sua forza: è diventato mansueto come un agnellino, un passerotto, un gattone in cerca di coccole… Volete dunque saperne di più? Ecco il fatto, da antologia dell’alpinismo, direttamente dalla voce del protagonista. (continua…)

« più vecchi



ixplorerwall



copyright © 1999- Antersass Ricerca e DFG Culturale – all rights reserved

iborderline [MANIFESTO] conceived and directed by Alberto Peruffo
frontline // written by FRONTEdellaCULTURA & Selected Friends
corrispondenze // written and arranged by Blogger Storici di Intraisass + Explorers, our Readers / Alberto Peruffo, Andrea Gabrieli, Andrea Salvà, Antonello Romanazzi, Claudia Avventi, Carlo Caccia, Erik Mario Baumgarten, Flavio Faoro, Franco Michieli, Gabriele Villa, Gianpaolo Castellano, Giovanni Busato, Luca Visentini, Mario Crespan (1941-2011), Maurizio Mazzetto, Mauro Mazzetti, Melania Lunazzi
rifugi culturali // researched by Claudia Avventi & Alberto Peruffo
ixplorerswall // community's comments

iborderline general coordination by redazione@intraisass.it
web development fruktarbo.com